Notizie

Great
_
Place
_
to
_
Work®
_
certifica
_
Cuatroochenta
_
come
_
un’azienda
_
eccellente
_
dove
_
lavorare

Be Cuatroochenter

Cuatroochenta è riconosciuta come un “luogo eccellente per lavorare” con il certificato ufficiale di Great Place to Work®, assegnato sulla base di un sondaggio anonimo condotto al proprio team che valuta la credibilità, la fiducia, l’orgoglio di appartenenza e il cameratismo.

Fiducia, allineamento, partecipazione, trasparenza, vicinanza, riconoscimento e cameratismo sono le caratteristiche principali che hanno reso Cuatroochenta un “luogo eccellente dove lavorare” secondo il certificato rilasciato da Great Place to Work®.

Essere un’impresa certificata Great Place to Work® non si traduce solo in un riconoscimento per aver attuato determinate politiche e soddisfatto determinati requisiti, ma si tratta di un certificato rilasciato in base alla percezione delle persone occupate nell’impresa attraverso un sondaggio anonimo sul clima di lavoro. A partire da cinque dimensioni, come sono:

Essendo lo scheletro stesso di Cuatroochenta, i suoi lavoratori e lavoratrici, che con i loro commenti, opinioni e riferimenti hanno trasformato l’azienda in un Great Place to Work®.

“La cosa buona di lavorare a Cuatroochenta, soprattutto, è il cameratismo. C’è una cultura di fare le cose bene, di migliorare e di imparare gli uni dagli altri, e questo ti fa venire motivata e andare a casa sapendo di aver imparato qualcosa di nuovo”

Ester Caballer. Sviluppatore iOS di Cuatroochenta.

Lavora presso Cuatroochenta

Credibilità, trasparenza e partecipazione

Quasi il 90% delle persone occupate in Cuatroochenta ritiene che i propri responsabili siano credibili e li trattano con rispetto, valutando molto positivamente la loro comunicazione, competenza e integrità. Una credibilità e fiducia che si ottiene valorizzando la trasparenza e la partecipazione attraverso due status semestrali che fanno conoscere la situazione dell’impresa al gruppo e un trattamento equo senza favoritismi o discriminazioni per sesso, età, razza o religione né “differenze salariali nella promozione o nei benefici”, spiega Magui Costantino, responsabile dell’amministrazione.

BeCuatroochenter: persone che sviluppano tecnologia per le persone

La caratteristica principale di Cuatroochenta è il suo team multidisciplinare, con profili professionali che vanno dalla programmazione informatica al marketing, passando per l’area di business, gestione e pianificazione di progetti, sistemi e cibersicurezza, progettazione UX/IU, amministrazione, risorse umane e comunicazione. Il sostegno, la collaborazione e la cura, sia da parte dei responsabili di ogni dipartimento che da parte dei compagni stessi, favoriscono che la struttura della squadra sia solida, cammini verso una stessa direzione e faccia parte di un tutto. Vale a dire, come è stato valutato nella certificazione, essere in grado di creare orgoglio per il progetto in comune (l’impresa) e il proprio (il lavoro individuale di ogni persona).  

“Cuatroochenta per me non è più un’impresa, ma è la nostra impresa; ha un pezzetto di noi”

Magui Costantino, Chief Administrative Officer de Cuatroochenta.

“Hay un ambiente de trabajo muy bueno, tan bueno que no me movería de esta empresa en mi vida”

Jorge Naya, Qualiy Support Team de Cuatroochenta.

Rende inoltre Cuatroochenta un Great Place to Work® il proprio riconoscimento al lavoro svolto con una chiara scommessa sull’autonomia di ogni persona nello svolgimento del proprio lavoro e l’aggiornamento con piani formativi dall’incorporazione.

Si aggiunge l’attuazione di un sistema di riconoscimento interno tra colleghi attraverso la creazione di una moneta propria (480Coins), i Pase480, colloqui interni per condividere R & S tra colleghi/colleghe, e la partecipazione a pubblicazioni proprie come il Manuale di lancio delle app.

“C’è un piano per ogni persona. Ho ben chiaro quale sarà la mia carriera in Cuatroochenta, e questo ti dà la tranquillità di lavorare bene e dare il miglior servizio ai clienti”

Marc Sabater, business analyst di Cuatroochenta.

Anche con l’introduzione di un orario flessibile che consente di conciliare la vita lavorativa con quella personale e familiare; un ufficio aperto suddiviso in zone, senza uffici individuali, con una distribuzione che pensa alle persone impiegate per favorire un ambiente motivante e per formare un luogo sicuro e confortevole per lavorare con una zona comune con frigorifero, macchina da caffè, frutta di stagione e una macchina ricreativa; la celebrazione di eventi, come il pranzo di Natale, una festa estiva, pranzi e compleanni e attività fuori dall’ufficio, tra le altre azioni; e merchandising proprio.

Cuatroochenta, nella nuvola: telelavoro

La scommessa su un sistema di lavoro e strumenti di produttività nel cloud facilita la possibilità di lavorare in remoto a qualsiasi persona impiegata e, inoltre, l’azienda può produrre in piena normalità. Inoltre, nel caso di Cuatroochenta, l’introduzione del telelavoro fin dal l’inizio del suo percorso ha notevolmente contribuito a far sì che il team possa reagire e adattarsi a situazioni come quelle che hanno provocato la crisi sanitaria da parte di COVID-19, mantenendo il rendimento del l’impresa al 100%. Tutto questo sommato ad una struttura solida in cui si privilegia la comunicazione tra le squadre.

Sottolinea che valorizza l'equilibrio della vita personale e professionale.
Apprezza che i/le responsabili dimostrino loro interesse come persone e non solo come lavoratori/lavoratrici.

La certificazione Great Place to Work® non è solo una rappresentazione del clima lavorativo di Cuatroochenta, ma, attraverso i risultati ottenuti, è possibile sapere come lavorare per continuare a creare un ambiente di fiducia, la collaborazione delle squadre e delle persone, aumentare la produttività, ottenere un aumento degli affari e diventare attraente per il reclutamento di talenti.

“Non so se Cuatroochenta sia il miglior posto al mondo per lavorare, ma so che ci proviamo tutti i giorni. È un’esigenza a medio e lungo termine come strategia per far sì che i piani vitali e familiari possano essere sostenuti da un lavoro stabile”

Alfredo R. Abboccherebbero. CEO e co-fondatore di Cuatroochenta